Gioco dell’orrore: si arrampicano in cortile, 3 cuginette muoiono tragicamente


Sono state chiuse accidentalmente in un’auto e sono morte a causa del caldo che ha superato i 35 gradi. Tre cuginette – Agatha Morales, 9 anni; Shamel Alghela Morales, 8 anni, e Pauline Keziah Morales, 6 anni – stavano giocando insieme nella provincia di Bataan, nelle Filippine, il 13 maggio. Il padre di Agatha, Jessie Morales, 31 anni, è tornato a casa dal lavoro intorno alle 16 e ha parcheggiato la macchina fuori casa, come sempre. Dalle prime ricostruzioni pare che, dopo aver mangiato, le bambine si siano arrampicate sull’auto per giocare. Una volta salite in cima al mezzo, sarebbero entrate dentro dove sarebbero rimaste intrappolate. Sembra che le ragazze non siano state in grado di aprire gli sportelli perché la macchina era chiusa a chiave. Nessuno, però, sapeva che fossero chiuse dentro l’auto.
Diverse ore dopo, ad accorgersi della presenza della bambine, è stato un amico delle 3. Erano le 20, quindi erano passate quasi 4 ore da quando le bambine erano rimaste intrappolate. Continua a leggere dopo la foto








Tutte e tre erano morte. Il ragazzo è subito corso dai genitori delle cuginette a raccontare loro cosa aveva visto. Jessia è corso fuori disperato e ha visto quello spettacolo choc. Purtroppo per le 3 bimbe non c’è stato nulla da fare: erano tutte e tre morte. “Non erano in grado di respirare: erano soffocate per il caldo” ha spiegato l’uomo al Daily Mail. La famiglia delle vittime sostiene che si sia trattato di un incidente. Continua a leggere dopo la foto






Hanno detto che a causa di un difetto della portiera, le bambine sono state in grado di salire ma non di uscire: lo sportello si è aperto per farle entrare ma non si è aperto da dentro per farle uscire. E si è consumata quell’orribile tragedia. La polizia locale sta ora indagando sul caso per scoprire se c’è stata negligenza da parte dei genitori. Povere bambine, stavano solamente giocando. Ma il gioco si è trasformato in orrore puro. Continua a leggere dopo la foto



 

Il capo della polizia di Bataan, Dennis Orbista, ha raccontato: “Il padre ha aperto la portiera ma le bambine non hanno reagito. Allora le ha portate in ospedale ma era troppo tardi: le bambine sono state dichiarate morte per soffocamento”. Ecco perché Orbista si è sentito di dare un consiglio a tutti i genitori: “Non lasciate mai da soli i vostri figli: per curiosità si possono cacciare in grossi guai”.

Tragedia choc: si schianta con l’auto contro un muro e muore a 30 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it