“Mi ha sorriso mentre moriva”. L’addio della mamma a Gioele, morto a 22 anni. I suoi ultimi istanti di vita nelle parole strazianti della madre


Non esiste dolore maggiore, se paragonato alla perdita di un figlio. Un fardello troppo lacerante, troppo pesante. È quello che ha vissuto sulla sua pelle la mamma di Gioele Brasiliani, il giovane padovano che ha perso la vita nei giorni scorsi a soli 22 anni in un drammatico incidente stradale in moto che non gli ha lasciato scampo. “L’ho baciato, aveva l’aria serena e mi sorrideva anche mentre moriva” così la madre ha raccontato gli ultimi istanti di vita di suo figlio, riuscendo a dargli l’ultimo saluto prima che il giovane esalasse l’ultimo respiro.

Dopo aver appreso dell’incidente, infatti, Cristiana era accorsa subito insieme al marito sul luogo dello schianto, che è avvenuto non lontano dalla casa di famiglia dove viveva anche Gioele, e si era ritrovata davanti alla scena che nessuna madre vorrebbe mai vedere: il proprio figlio disteso sull’asfalto in una pozza di sangue. La straziante scena in strada, nel quartiere di Montà, dove sabato sera intorno alle 22.30 Gioele è stato sbalzato giù dalla moto Husqvarna guidata dall’amico, rimasto ferito in maniera seria e ora ancora ricoverato in gravi condizioni in ospedale. (Continua dopo la foto)




Fatale per il ventiduenne l’impatto con una vettura che usciva da un’abitazione privata. Una scena drammatica che solo il sorriso di Gioele è riuscito a trasformare per un attimo. “Lui si preoccupava sempre che non soffrissi e così ha fatto fino all’ultimo momento. Anche disteso sull’asfalto mi sorrideva. (Continua dopo la foto)



Aveva un sorriso così felice e rilassato che gli ho chiesto ‘ma mi stai prendendo in giro?’ ”, ha raccontato infatti la madre oggi nel corso dei funerali del figlio in una chiesa piena di persone. Il gesto di un figlio che ha amato sua madre, fino all’ultimo istante: “Subito dopo mi sono accorta che dalla testa la chiazza di sangue si allargava sempre di più. Lì ho avuto la consapevolezza che lui adesso è con Gesù” ha raccontato ancora Cristiana. (Continua dopo la foto)



 


Tutta la famiglia, è molto credente e in questi momenti si è affidata completamente alla fede per superare il terribile lutto. Una storia difficile da leggere e persino da raccontare, ma che ci testimonia, ancora una volta e qualora ce ne fosse ancora bisogno, che l’amore è il miglior antidoto alla morte, persino quella di un figlio.

Ti potrebbe anche interessare: La bara del nonno prende fuoco: bimbo di 10 anni gravemente ustionato