Partorisce due gemellini meravigliosi, poco dopo scopre che sono malati di tumore


Erano al settimo cielo: avevano appena conosciuto i loro gemellini. Identici e bellissimi. Quale gioia più grande per un genitore? Nicole Duhaney, 20 anni, aveva dato alla luce Emre e Elijah prima di Natale. Ma lei e il marito non hanno fatto in tempo ad assaporare quella gioia che il loro mondo è crollato in un baleno. Poco tempo la diagnosi choc: ai due piccoli viene diagnosticata una leucemia mieloide acuta che li costringe a vivere in ospedale e a fare la chemioterapia.
I genitori, ovviamente, sono sconvolti: “Mi è stato detto che la mia era una gravidanza ad alto rischio – ha raccontato la donna al Daily Mail – ma tutto è andato per il meglio e ho avuto una gravidanza davvero felice e senza problemi. Quando sono nati i bimbi, però, sono stata trattenuta 11 giorni in ospedale”. La donna non vedeva l’ora di diventare madre e contava i giorni che la separavano dal momento in cui li avrebbe conosciuti. Continua a leggere dopo la foto



La gioia si trasforma ben presto in terrore: nel giro di tre settimane la signora Duhaney e il marito Nile Liburd, scoprono che Elijah aveva uno strano nodulo. Inoltre i gemellini hanno entrambi il raffreddore, un raffreddore che non passa. Il medico cerca di rassicurare i genitori ma, nel frattempo, sottopone i bimbi ad alcuni approfondimenti. Nel giro di qualche tempo anche all’altro gemellino spunta uno strano nodulo. Continua a leggere dopo la foto






I gemellini peggiorano: piangono sempre, faticano a respirare e i genitori, non sapendo cosa fare, li portano in ospedale. La diagnosi arriva come un fulmine a ciel sereno: entrambi i bimbi hanno la leucemia. “Ho sempre sentito parlare di certe cose – ha detto la donna – ma mai avrei pensato che avrebbero riguardato me. L’unica buona notizia è che, sebbene i medici dicessero che la condizione era molto difficile da trattare nei bambini, non era impossibile”. Continua a leggere dopo la foto



 

Ora i bimbi sono sottoposti a cure intensive in ospedale, i genitori sono fiduciosi ma consapevoli che sarà dura. Nel frattempo è stata creata una pagina per raccogliere fondi da destinare alle cure dei due bimbi: “Voglio ringraziare tutti coloro che ci aiutano con le donazioni e soprattutto tutti coloro che ci sostengono anche solo con una parola di conforto”. Non si sa se i gemellini ce la faranno, quel che è certo è che i medici ce la stanno mettendo tutta.

Miracolo a Medjugorje: bimbo italiano di 2 anni, condannato dal tumore, ha lasciato i medici sbalorditi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it