In abito da sposa il giorno delle nozze: sulla sua tomba, doveva essere suo marito


Sara Baluch, 22 anni, e il suo fidanzato Mohammad Sharifi, 24 anni, si sarebbero dovuti sposare. Ma lui è morto tragicamente, ucciso da un uomo incontrato su internet cui avrebbe dovuto vendere la sua X-Box. Ma durante la trattativa l’uomo ha estratto una pistola e ha sparato al giovane che è morto sul colpo. Per una X-Box. La ragazza è disperata. Non riesce ad accettare l’idea che quello che doveva essere il suo futuro marito sia morto così, qualche giorno fa, ha deciso di andare a far visita a Mohammad al cimitero vestita da sposa. Il giorno in cui è andata al cimitero vestita da sposa non era un giorno qualunque: era il week-end in cui lei e Mohammad si sarebbero dovuti sposare.
Lei, che cercava da mesi il vestito giusto per giurare amore eterno all’uomo della sua vita, ha deciso di indossare quell’abito, abito che aveva scelto con tutto l’amore. Le foto commoventi sono state scattate a Nashville, in Tennessee. Continua a leggere dopo la foto








Le foto sono state scattate 3 settimane dopo la morte del ragazzo. Quella che doveva essere la sua futura sposa indossava un abito di chiffon e tulle, decorato con perle e brillanti. La coppia si sarebbe dovuta sposare proprio nel fine settimana in cui sono state scattate le foto. “Sono devastata – ha detto la ragazza a Metro – dovevamo stare insieme e invece…. Sono sconvolta, non posso credere che sia realmente morto”. Continua a leggere dopo la foto






Ad accompagnarla vestita da sposa sulla tomba del marito è stato il padre Masoud Baluch, ma anche i parenti del futuro sposo e il fotografo del Chattanooga Times Free-Press, che ha scattato quelle foto emozionanti e struggenti allo stesso tempo. “È stato colpito” sono queste le parole che l’infermiera che assisteva il ragazzo ha usato per dire alla futura moglie che gli avevano sparato. “Sono svenuta – ha raccontato la ragazza – e quando mi sono risvegliata ho pensato che fosse stato un brutto sogno”. Continua a leggere dopo la foto



 


“Poi sono andata a guardare il suo corpo: sembrava così in pace… Ma ero sconvolta: lui mi aveva sempre protetta e invece io non ero stata in grado di proteggere lui”. Il presunto assassino, D’Marcus White, 20 anni, è stato accusato di omicidio volontario. Una storia che fa veramente venire la pelle d’oca.

Si inginocchia per chiedere alla moglie di risposarlo dopo 63 anni di nozze: i nonni più dolci del web

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it