“È il tuo compleanno, ti regalo una donna”: due romeni la violentano a turno davanti ai figlioletti


Violenza e terrore nel cuore dell’Essex. Vittima una donna, violenta nella sua casa davanti al figlioletto. Non è la prima volta che reati del genere scuotono la Gran Bretagna ma stavolta è forse peggiore. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti tutto è nato come una sorta di gioco. La vittima doveva essere un ‘regalo’ per il compleanno di uno dei due. Così, due giovani romeni: Claudiu Ivascu, 23 anni, e Nicolae Mihai di 22 sarebbero entrati in una casa di Colchester, nell’Essex appunto, il 14 aprile 2017 perché Ivascu aveva appena compiuto 22 anni e stuprarla doveva essere il suo regalo di compleanno.

In quel giorno da incubo, Ivascu e Mihai entrarono in casa sua mentre i suoi figli stavano dormendo al piano di sopra: uno la teneva ferma mentre l’altro la stuprava. Durante gli abusi uno dei bambini scese al piano di sotto, e uno degli stupratori gli ordinò di tornare subito a letto. Continua dopo la foto








Secondo quanto spiegato dal giudice, uno dei due romeni avrebbe offerto dei soldi alla vittima prima di violentarla a turno con l’amico, soldi rifiutati dalla vittima, presumibilmente poi abusata per ‘punizione’. Punizione che per i due è arrivata dopo un lungo processo con il giudice che li ha condannati a 20 anni complessivi per stupro. Durante il processo la vittima è stata costretta a rivivere quei momenti terribili, e dopo la condanna le famiglie degli aggressori l’hanno anche minacciata. Continua dopo la foto






Un problema importante quello della violenza sulle donne di cui, quello compiuto in Essex, è purtroppo uno dei tanti. Secondo dati dell’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Unione europea, i Paesi in cui la violenza contro le donne (fisica e/o sessuale) è più comune sono quelli del Nord Europa. L’Italia si attesta sotto la metà della classifica, ben al di sotto della media europea. Continua dopo la foto



 


Nel nostro Paese le donne vittime di violenza fisica o sessuale dai 15 anni in poi rappresentano il 27%, a fronte del 52% in Danimarca, del 47% in Finlandia, del 46% in Svezia, del 45% nei Paesi Bassi e del 44% in Francia e Regno Unito. La stessa tendenza sarebbe confermata anche se si analizza il fenomeno solo dal punto di vista delle molestie sessuali (15% in Italia, 32% in Danimarca, 27% in Svezia e Paesi Bassi, 24% in Francia e Belgio).

Anche per quanto riguarda la violenza subita specificamente dai partner, l’Italia si attesta nella fasce più basse (15-20%), mentre nella parte alta della classifica si confermano i Paesi del Nord Europa e i Paesi dell’Est: in questi ultimi sembra proporzionalmente più presente la violenza da parte dei partner rispetto al fenomeno generale.

Ti potrebbe anche interessare: Addio Bull: è morto il cane che dormiva tra i mobili in esposizione all’Ikea

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it