Consumata dal cancro in poche settimana, Manuela lascia un figlio di 4 anni


Muore a 41 anni per un male che, in poche settimane, l’ha consumata nonostante il prodigarsi dei medici del policlinico San Matteo, dove era ricoverata da metà gennaio. Manuela Fornasati, originaria della frazione Mezzano di Sannazzaro e dal 1999 residente a Scaldasole, è morta venerdì lasciando nella disperazione la mamma Silvana, il fratello Ivan, il compagno Cristian. Lascia anche un bimbo, Cristopher, di poco più di 4 anni. La morte di Manuela Fornasati ha destato commozione a Scaldasole dove era molto conosciuta e apprezzata, e a Sannazzaro dove era cresciuta. «Una mamma scrupolosa e attenta, una donna modello – ricordavano ieri gli amici. – Siamo affranti per una disgrazia accaduta in così pochi giorni».

Manuela Fornasati, scrive Paolo Calvi sulle colonne de La Provincia pavese, aveva perso l’anno scorso il papà Giuseppe, che risiedeva ancora a Mezzano. Continua dopo la foto








Una storia quella di Manuela Fornasati che tocca il cuore. Come, poche ore dopo è successo con Manuela Moroni, 45enne mamma di un bimbo di 7 anni e conosciutissima per il suo ruolo al conservatorio Rossini di Pesaro, morta vittima di una malore. A fare la tragica scoperta è stato, nella casa di Villa San Martino, il marito appena rientrato dal lavoro. Continua dopo la foto






Immediati i soccorsi, ma purtroppo per la donna non c’era nulla da fare. “La immatura e improvvisa scomparsa della dottoressa Manuela Moroni, – scrive il presidente emerito del conservatorio Giorgio Girelli – Direttore di Ragioneria del Conservatorio Statale di Musica “Rossini”, ha tragicamente sconvolto tutto l’Istituto. Nell’esprimere ai familiari ed ai colleghi la più affettuosa vicinanza e l’intensa compartecipazione all’indicibile dolore per la morte di Manuela”. Continua dopo la foto



 


Poi continua: “Giovane madre e compagna amorevole, desidero ricordare con riconoscente affetto la funzionaria competente ed efficiente che nei lunghi anni trascorsi al “Rossini” ho avuto modo di altamente apprezzare per la professionalità e la cortesia che hanno sempre contraddistinto il suo operato. Peraltro, in alcuni periodi, la dottoressa Manuela Moroni ha svolto anche le funzioni di Direttore Amministrativo gestendo con ottimi risultati la complessa macchina operativa del Conservatorio”.

Ti potrebbe anche interessare: Patrigno lo picchia a sangue, madre non lo porta in ospedale per paura: muore a 2 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it