“Non è vero”. Lacrime per Tommaso, 23 anni: da poco aveva perso il papà


Tommaso Michielan, 23 anni, stava viaggiando in sella al suo scooter sulla ex provinciale che collega Cividale del Friuli al vicino comune di Moimacco. Erano da poco passate le 23.30 lunedì sera quando, per cause ancora da accertare, si è scontrato con una Citroen C3 di colore bianco, condotta da un 21 enne di Moimacco. Terribile l’impatto: la moto si è incendiata. Immediati i soccorsi per Tommaso Michielan non c’è stato nulla da dare. Ferito il ragazzo alla guida dell’auto risultato negativo all’etilometro.

Tommaso Michielan era molto conosciuto in paese. Spigliato, carattere allegro e un profondo amore per la danza. E aveva scelto di fare della sua passione un mestiere. Era un insegnante di balli latino americani. Appena si è sparsa la notizia della sua scomparsa, la pagina di Tommaso Michielan è stata coperta da tanti messaggi di cordoglio da parte dei suoi allievi e colleghi. Su Facebook l’hanno ricordato i ragazzi della Dna Danza con un lungo post. (Continua dopo la foto)








“Oggi la DNA Danza ha perso un angelo. Non ci sono parole, ho il sangue congelato e il cuore a pezzi. Caro e dolce Tommy il tuo sorriso e la tua energia resteranno per sempre all’interno della DNA, i tuoi passi, la tua danza e i tuoi allievi saranno sempre lì. Non voglio crederci, non possiamo crederci, per me tu resterai sempre in quell’aula danza a fare ciò che più amavi e ci illuminerai ancora con la tua grinta e la tua luce”. (Continua dopo la foto)






Poi continua: “Ci mancherai da morire, quell’incidente in moto ti ha portato via da noi a soli 23 anni. Non è giusto, non è possibile e non ci possiamo credere. Ora hai raggiunto il tuo papà, che da poco purtroppo avevi salutato. Queste sono le vere ingiustizie della vita, non è possibile, non è giusto…… Abbracciamo forte la tua povera mamma, perché non possiamo neanche immaginare il tragico dolore che ora ha dentro di se”. (Continua dopo la foto)



 


Quindi conclude: “Continua a danzare tra le nuvole perché noi tutti ti ammireremo sollevando lo sguardo. Vi informeremo quando potremmo dargli tutti insieme un’ultimo saluto. Intanto un grosso bacio Tommy”. L’Italia si conferma maglia nera in Europa per numero di incidente nonostante nella Ue il numero delle vittime in seguito a incidenti stradali sia diminuito del 2 % circa. Un dato sui cui riflettere pe limitare tragedie come quelle di Tommaso Michielan.

Ti potrebbe anche interessare: Ecografia choc: al 5° mese scopre che il feto ha la sindrome Tetra-Amelia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it