Capri, turisti tedeschi rubano portafogli a operaio napoletano


Nei giorni del post crisi istituzionale più lunga della storia italiana, dello spread sotto pressione, della borsa che crolla non poteva mancare la satira sagace degli amici tedeschi. Da “camerieri”, a “mangiaspaghetti”, i giornali teutonici si sono sbizzarriti sottolineando i vizi e gli stereotipi degli italiani. In particolare lo Spiegel che in un editoriale a firma di Jan Fleischhauer accusava il nostro Paese di voler «scroccare» dal resto dei partner dell’Unione europea. Non si tratta di una nazione povera, chiarisce il giornalista nel commento al piano del futuro governo gialloverde, targato Movimento 5 stelle e Lega (qui il discorso del premier incaricato, Giuseppe Conte), e attacca: «Come si dovrebbe definire il comportamento di un Paese che prima chiede qualcosa per lasciarsi finanziare il suo proverbiale “dolce far niente”, e poi minaccia coloro che dovrebbero pagare se questi insistono sul regolamento dei debiti? Chiedere l’elemosina sarebbe un concetto sbagliato. I mendicanti almeno dicono grazie, quando gli si dà qualcosa». (Continua dopo la foto)








Fleischhauer arriva a definire come «scroccona aggressiva» la condotta della nazione. In confronto la situazione della Grecia è «una bazzecola». Un commento spietato, adesso però arriva la vendetta.Sembra quasi incredibile a dirsi: una notizia che sovverte luoghi comuni e stereotipi. E invece pare sia andata proprio così: una coppia di visitatori provenienti dalla Germania e approdati a Capri, un uomo di 40 anni e una donna di 35, originari di Friburgo, è stata denunciata a piede libero dalla polizia di Stato dell’Isola Azzurra con l’accusa di furto in concorso ai danni di un operaio napoletano. Il fatto è accaduto su un aliscafo di linea. (Continua dopo le foto)








 


La vittima, che si stava recando sull’isola per lavoro, all’arrivo a Capri si è accorta di non avere più il portafogli con all’interno circa 50 euro.
Immediatamente ha fermato una pattuglia di poliziotti del commissariato diretto dal vice questore aggiunto Maria Edvige Strina che si trovava in servizio di controllo al porto isolano, segnalando l’accaduto e indicando coloro che riteneva fossero gli autori del furto. Alla vista degli agenti i due turisti hanno tentato di disfarsi del portafogli gettandolo in un cassonetto dei rifiuti. Portafogli che è stato subito recuperato e consegnato al legittimo proprietario che ha presentato regolare denuncia, mentre la coppia è stata deferita all’autorità giudiziaria.

Ti potrebbe interessare: L’amata Professoressa muore all’improvviso. Ecco la toccante lettera dei suoi studenti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it