Morto a 3 anni. Schiacciato e soffocato dal sedile dell’auto. Il fatto choc


Alfie Lamb aveva tre anni e non è riuscito a divincolarsi, schiacciato sotto un sedile della macchina dal fidanzato della mamma. La testa del bambino era incastrata tra il sedile posteriore e il sedile del passeggero anteriore quando Stephen Waterson, il compagno della madre di Alfie, lo ha spostato due volte schiacciandolo e non facendolo respirare.

Il motivo? Il piccolo Alfie piangeva e chiamava la mamma, Adrian Hoare, di 23 anni. Il fatto è accaduto a sud di Londra. Anche la madre del bimbo era presente nel momento del soffocamento sull’auto: non avrebbe fatto nulla per evitare la tragedia. Ora, entrambi sono accusati di omicidio colposo. Il procuratore Duncan Atkinson, ha ricostruito la dinamica: “È stato schiacciato dal sedile dell’auto e soffocato”. La testimone Emilie Williams, 19 anni, che era seduta sul sedile posteriore dell’Audi, sostiene che la madre di Alfie ha detto al compagno di far stare zitto il figlio. (Continua a leggere dopo la foto)








Waterson, 25 anni, e la madre di Alfie, Adrian Hoare, 23 anni, sono stati accusati di omicidio colposo dopo che il piccolo è stato schiacciato e soffocato. Pochi minuti e il bambino è caduto stato di incoscienza. Alfie è morto tre giorni dopo aver subito un arresto cardiaco nella casa della coppia a Croydon, nel sud di Londra. “Quando Waterson ha tirato fuori Alfie dalla macchina, ho sentito solo dire alla mamma: che cosa hai fatto?”, ha raccontato il testimone Marcus Richardson ascoltato dalla Corte perché quel giorno era alla guida della vettura mentre Waterson era seduto sul sedile anteriore del passeggero e la Hoare nella parte posteriore con un’altra donna, Emilie Williams. (Continua a leggere dopo la foto)






Si presume che Waterson si sia arrabbiato a causa del bambino che si lamentava di non avere abbastanza spazio durante il viaggio. Hoare, 23 anni, avrebbe anche schiaffeggiato il bambino di tre anni mentre urlava nella macchina, guidata da Marcus Richardson. Waterson e Hoare hanno mentito ripetutamente in seguito, poi hanno aggredito gli altri due passeggeri nel tentativo di coprire il loro crimine. La corte ha ascoltato la ricostruzione del viaggio avvenuto il 1 febbraio dell’anno scorso. Marcus Lamb guidava, Waterson era seduto sul sedile del passeggero anteriore e Hoare era nella parte posteriore insieme a Emilie Williams. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Secondo la ricostruzione della donna, Waterson ha spostato il sedile della Audi A4 davanti a Alfie mentre tornavano a Croydon. ”Qualcuno delle persone presenti ha provato a giustificarsi dicendo che si era addormentato su un taxi e quando sono arrivati a destinazione non erano più riusciti a svegliarlo”. I soccorritori hanno poi aggiunto che quando hanno portato via Alfie in ambulanza ”abbiamo notato vasi sanguigni intorno agli occhi. Da subito qualcosa non ci ha convinto”.

“Addio Papà”. Alessandro, stroncato da un infarto improvviso: lascia un figlio di 11 anni

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it