Il suo pupazzo preferito prende fuoco per colpa di una candela profumata. Ustioni di terzo grado su una bimba di 2 anni


Ustioni di terzo grado per una bimba di due anni. Ecco cosa è successo alla piccola a causa di una candela profumata. La piccola Rosie-Faye Yeadon ha subito un vero trauma dopo che, a causa della candela profumata in questione, il suo pupazzetto di Minnie ha preso fuoco. La gemellina della bimba ha cercato di salvare la sorella quando il pupazzo ha preso fuoco: la madre non era nella stanza con loro e poteva anche andare peggio. La bimba, quando si è trovata di fronte al fuoco, ha iniziato a gridare disperata. Solo quando ha sentito le grida, la mamma ha capito che era successo qualcosa di grave.

Boe Mitchell, 29 anni, la mamma delle bimbe è rimasta scioccata e, dal soggiorno dove si trovava, è corsa in camera delle sue bimbe Rosie e Poppy e si è trovata di fronte a uno spettacolo orrendo. “Mi ero allontanata per pochi minuti – ha riferito al Sun – e sono corsa nella loro cameretta quando ho sentito le grida”. Continua a leggere dopo la foto



E ha spiegato: “Le mani di Rosie stavano andando a fuoco: vedevo il fumo salire dalle sue mani ed ero impietrita. Ho preso di corsa la bimba e l’ho portata in cucina poi ho messo le sue mani sotto l’acqua fredda”. È stata la prima cosa che le è venuto istintivo fare. Poi la bimba è stata portata all’ospedale dove le è stata somministrata della morfina per placare il dolore insopportabile che sentiva alle mani. “Per fortuna la sorellina è intervenuta” ha aggiunto la madre. Continua a leggere dopo la foto






“È stata un’esperienza a dir poco traumatica anche perché in casa mia non ci sono mai candele accese quando ci sono le bambine. Non so come sia potuto accadere. Sono scioccata e non dimenticherò mai questa orribile esperienza”. Anche i fratelli maggiori delle gemelline, Kenzie Mitchell- Staveley, 11 anni Ayden Mitchell- Staveley, 9 anni, hanno avuto ripercussioni dopo quell’incidente. Entrambi sono dovuti andare in cura da uno psicologo per via dei terribili sensi di colpa che avevano avuto per non aver salvato la sorella. Continua a leggere dopo la foto



 


Fortunatamente Rosie sta guarendo e si sta riprendendo da quel trauma. Ora però ha problemi a toccare tutto ciò che di caldo c’è in casa sua. Ora la mamma delle due gemelline ha lanciato una raccolta fondi da destinare al Pinderfields Hospital, Wakefield, di West Yorks, affinché tutti i genitori vengano resi consapevoli dei pericoli correlati al fuoco. “Voglio che tutti i genitori sappiano che cose terribili possono accadere affinché una cosa del genere non accada mai più”. Se avete bambini piccoli, mi raccomando, evitate per qualunque ragione di accendere delle candele.

Uccidono figlia di 4 anni con l’acqua bollente. Poi altro choc: perché lo hanno fatto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it