La tragica fine di Daria, 19 anni: l’hanno trovata in un valigia, tra i rifiuti


Il corpo di una donna seminuda è stato trovato in una valigia e scaricato nella spazzatura. La polizia ucraina ha aperto un’inchiesta per omicidio. Daria Bilous aveva solo 19 anni ed è stata trovata raggomitolata nella valigia con indosso solo un reggiseno e dei jeans. I testimoni hanno visto cinque sconosciuti che si sono sbarazzati della borsa contenente il corpo della studentessa prima di scomparire.

Test forensi mostrano che la studentessa, che frequentava un college professionale nella città di Dnipro, morì per strangolamento. La ragazza ha anche subito un duro colpo con uno strumento appuntito al collo, dicono fonti della polizia. Un residente ha detto: “Un vicino del nostro condominio ha detto che ieri alle 22:00 ha visto cinque uomini che camminavano nel cortile e gettavano la valigia nel bidone della spazzatura”. (Continua a leggere dopo la foto)




Ha aggiunto che un “senzatetto” ha esaminato la borsa nel cestino e ha visto che conteneva un corpo. Poco dopo l’uomo ha contattato la polizia che è arrivata sul posto. Un video pubblicato in rete mostra i poliziotti che abbassano il cestino per arrivare alla borsa, prima di aprire la valigia per rivelare il suo corpo. I testimoni hanno detto che non c’erano segni evidenti di violenza nel corpo. Daria Bilous aveva festeggiato il capodanno nella capitale Kiev e poi è tornata a Dniprop nell’Ucraina centrale giovedì 3 gennaio. (Continua a leggere dopo la foto)



Nel rapporto che citava le forze dell’ordine, pubblicato dal Daily Mail, si legge: “Non è ancora stato stabilito come è tornata in città e cosa abbia fatto Daria in questi giorni”. Né era chiaro con chi avesse viaggiato per arrivare nuovamente nella sua città natale. In queste ore la polizia sta parlando alle persone nel suo “circolo sociale” e ai suoi contatti online, dicono i rapporti. I genitori di Daria non erano stati capaci di prenderci cura della figlia e per questo motivo la giovane era stata affidata ai servizio sociali. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Come detto Daria sarebbe stata uccisa da un branco di cinque uomini, che secondo alcuni testimoni sarebbero stati visti sbarazzarsi della valigia contenente il suo cadavere prima di sparire nel nulla. La ragazza, che frequentava l’università a Dnipro, secondo quanto accertato dalle analisi sul suo cadavere sarebbe morta per strangolamento dopo essere stata colpita al collo con un oggetto appuntito. Come scrive il Daily Mirror. La ragazza era seguita dai servizi sociali e non viveva più con i genitori. La polizia sta indagando a tutto campo per scoprire i responsabili di questo atroce delitto.

Lucio, 14 anni, vola giù dalla finestra di casa. La scoperta fatta dal padre, distrutto dal dolore