Spegne il telefono e si getta sotto al treno: muore a 17 anni. La lettera della madre


Questa è la storia di un ragazzo che, esasperato dal bullismo, ha deciso di togliersi la vita a soli 17 anni gettandosi sotto a un treno. Un dramma senza pari per cui la madre, che non si dà pace, a qualche mese dalla tragedia ha deciso di condividere il suo dolore per evitare che succedano di nuovo queste cose. Si chiamava Felix Alexander era di Worcester, Regno Unito, e, come detto, aveva solo 17 anni. Si è buttato sotto a un treno in corsa dopo anni di torture subite dai compagni di classe.

Le umiliazioni sono iniziate quando i genitori hanno vietato a Felix di giocare al videogioco “Call of Duty: Modern Warfare 2”. Quell’episodio ha fatto scattare prese in giro continue, fino alla decisione più tragica. La madre, Lucy Alexander, ha quindi scritto una lettera molto toccante per far capire a tutti i motivi per cui Felix si è tolto la vita e lanciare un appello. (Continua dopo la foto)







La madre di Felix ha scritto una lettera aperta in cui chiede che “i bambini devono essere gentili SEMPRE e denunciare SEMPRE il bullismo”. Ha anche raccontato che suo figlio è stato oggetto di “scherno a scuola” e scherno sui social media da quando aveva 10 anni, fino alla fine quando è diventato insopportabile. (Continua dopo la foto)




“La sua fiducia e autostima erano state erose per un lungo periodo di tempo dal comportamento dei bulli che aveva incontrato a scuola – ha scritto la donna – e le persone che non lo avevano mai incontrato lo stavano maltrattando sui social media”. Da un’inchiesta condotta alla Pershore High School è emerso che lo staff lo ha definito brillante e gentile, dopo aver incontrato difficoltà nella sua scuola precedente. (Continua dopo la foto)


 


“Tuttavia, è stato così gravemente danneggiato dall’abuso, dall’isolamento e dalla cattiveria che ha avuto la sensazione di non essere in grado di vedere quante persone veramente si sono prese cura di lui”, ha scritto ancora. “Scrivo questa lettera non per simpatia, ma perché ci sono così tanti altri ragazzi come Felix che stanno lottando e dobbiamo svegliarci nel mondo crudele in cui viviamo. Sii quella persona pronta a resistere alla cattiveria, non rimpiangeresti mai di essere una buona amica”, ha concluso.

Bimbo di 7 anni rischia di annegare: salvato da due cani eroi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it