A 104 anni accompagna il figlio all’altare. L’emozione di mamma Peppina 


Alla veneranda età di 104 anni ha accompagnato all’altare il figlio Giovanni, che ha rinnovato le promesse di matrimonio con la moglie Maria Assunta in occasione del 50esimo anniversario di nozze. Lei è Giuseppa Melis, per tutti Peppina. La cerimonia si è svolta oggi, a Cagliari, nella chiesa di Sant’Anna. Nonostante l’età non ha perduto la sua grande ironia che l’ha sempre contraddistinta.

Come racconta il servizio dell’emittente sarda Videolina sono stati i figli della donna a preparare la sorpresa al suo primogenito Giovanni, giunto a tagliare il nastro dei 50 anni di matrimonio con la moglie Maria Assunta. Nella chiesa parrocchiale di Sant’Anna il parroco don Ottavio da una parte e il figlio Giovanni dall’altra, Giuseppina ha fatto il suo ingresso in chiesa. Il volto radioso e ancora bellissimo, zia Peppina ha emozionato la famiglia e le persone che erano giunte in chiesa per condividere i 50 anni di matrimonio di Giuseppe e Maria Assunta. (Continua a leggere dopo la foto)




Gli sposi si scambiano gli anelli delle nozze d’oro sotto gli occhi attenti di Giuseppina, che segue tutta la cerimonia come unica testimone di questa rinnovata promessa d’amore. Seduta in prima fila e poi accerchiata dall’affetto della numerosa famiglia, nonna Peppina ha emozionati tutti e la sua storia ha fatto il giro del web. Per gli sposi, di sicuro, una gioia immensa. Un regalo inaspettato festeggiare una tappa così importante insieme alla mamma. Nonna Peppina, 104 anni, ha poi festeggiato gli sposi con un pranzo e l’affetto della famiglia riunita. Sono quasi raddoppiati gli ultracentenari in Italia, che in 10 anni sono passati da 10mila a oltre 17mila, con un aumento del 70 per cento. (Continua a leggere dopo la foto)



È quanto emerso dallo studio presentato dalla Coldiretti (www.coldiretti.it) in occasione della festa dei nonni (giornata informale di recente istituzione che si festeggia il 2 ottobre) al Villaggio di Milano, dove sono stati svelati i segreti dei nonni contadini per allungare la vita. La Sardegna è in percentuale, tra centenari e abitanti, la Regione più longeva del mondo. Nella nostra Regione abbiamo costantemente in vita 370 persone che hanno più di 100 anni. E ci difendiamo pure per quando concerne i supercentenari (chi ha superato i 110 anni) con circa il 14 % di quelli certificati in tutto il mondo. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Nell’Isola si vive più a lungo nel centro, in particolare in 14 Comuni (Fonni, Gavoi, Ollolai, Ovodda, Tiana, Mamoiada, Orgosolo, Oliena, Villagrande Strisaili, Arzana, Baunei, Triei, Talana e Urzulei) che il National Geographic capeggiato dal giornalista esploratore Dan Buettner, divulgatore del concetto di Blue Zone, le cosiddette zone blu, ha inserito tra le cinque aree del mondo con la più alta concentrazione di centenari. Le altre sono Okinawa (Giappone), Loma Linda (California), Nicoya (Costarica), Ikaria (Grecia). Per vivere così a lungo concorrono diversi fattori. Al primo posto c’è sicuramente quello genetico ma molto importanti sono anche i fattori ambientali e di natura alimentare.

A 6 anni incatenato come un cane dal padre: voleva educarlo, salvato dalla polizia

Il video di nonna Peppina