Non sopporta la morte dei genitori, 24enne si suicida


Non è riuscita a sopportare il dolore per l’improvvisa morte dei genitori, avvenuta a soli dodici mesi di distanza l’una dall’altra. E così Flur McDonald, 24enne solare che amava la sua vita e la sua famiglia, ha deciso di togliersi la vita lanciandosi sotto un treno di passaggio a Southport, Merseyside, nel Regno Unito, che l’ha colpita in pieno. La ragazza studiava farmacologia, ma da tempo lottava contro dei disturbi psichiatrici che avevano iniziato a manifestarsi dopo la morte dei suoi genitori.

Non riusciva a superare la loro morte, era convinta che non sarebbe mai riuscita ad andare avanti e farsi una vita normale, così si è ammazzata, racconta il fratello che ha voluto dire cosa è successo alla 24enne con un post su Facebook. Dopo l’incidente la polizia è giunta sul posto e dopo una serie di indagini e accertamenti ha appurato che si è trattato di suicidio. (Continua a leggere dopo la foto)








“Oggi è il giorno in cui celebriamo la vita breve ma bella di una sorella straordinaria. Voglio che nessuno sia triste per il fatto che Flurry se ne sia andata, ma che siano grati e felici di aver conosciuto una ragazza così intelligente, divertente, coraggiosa e bella” scrive su Facebook Ryan, fratello maggiore della 24enne.  Flur Mcdonald ha deciso di togliersi la vita poco dopo le 19 di martedì 29 gennaio 2019. Dopo l’incidente la polizia è giunta sul posto e dopo una serie di indagini e accertamenti ha appurato che si è trattato di suicidio. (Continua a leggere dopo la foto)








‘’Ricordo ancora quando l’ho accompagnata la prima volta all’università con il mio furgoncino. Ero molto orgoglioso di lei, era un angelo bellissimo. Il suo sogno era quello di aiutare le persone affette da cancro e sono sicuro che l’avrebbe realizzato se solo avesse tenuto duro’’, ha raccontato uno dei suoi 5 fratelli. Lei era la seconda di sei figli, ma nonostante fossero una famiglia numerosa, non le è bastato l’affetto dei suoi cari per superare la depressione.  Seconda di sei fratelli, il dolore della ragazza è cominciato con la morte della madre, a cui è seguita quella del padre, appena dodici mesi dopo. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Nel 2018, quando già combatteva contro la depressione, si era anche trasferita a casa di una coppia che si era offerta di prendersi cura di lei per darle una maggiore stabilità. Ma questo non è bastato ad alleviare il dolore per la morte dei genitori, Flur ha deciso di togliersi la vita e di non soffrire più. Adesso sono i suoi fratelli e il resto della famiglia a piangerla e a ricordarla con messaggi dolcissimi e fotografie sui social.

“Mi vuoi sposare?” e per 42 anni lei rifiuta. Poi succede l’impensabile (roba da lacrimoni)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it