I suoi figli di 6 e 2 anni muoiono in un incidente stradale. La tragica fine del padre


 

Casper e Corey Platt-May erano morti lo scorso febbraio uccisi da un’auto guidata da un 53enne ora finito dietro le sbarre. Secondo l’accusa, Robert Brown sarebbe stato sotto effetto di cocaina al momento del devastante schianto. I piccoli attraversavano la strada con la madre, che ha assistito impotente alla tragedia. Questo è solo lo straziante inizio di una storia abissalmente tragica. E, infatti, Reece Platt-May, 30 anni, non ha retto al dolore che si era trascinato per 4 lunghi mesi. La vita gli era diventata troppo pesante… (Continua dopo la foto) 








Reece, purtroppo si è suicidato impiccandosi. Il suo cadavere è stato ritrovato da un amico con il quale era in vacanza, insieme ad altre due persone, nella sua stanza d’albergo sull’isola greca di Corfù alla fine della scorsa settimana, proprio il giorno in cui sarebbero dovuti tornare a casa. A poco era servita la condanna dell’assassino dei suoi figli. Il dolore non poteva essere spento:  “La mia famiglia è spezzata, il mio cuore è spezzato. Il tempo non potrà mai sanare ciò che sento. Non potrò mai più essere felice senza i miei due angeli. Non c’è minuto nel quale io non pensi a loro”.








 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it