Sfrattato 91enne malato. Nonno Mariano, cosa gli hanno fatto i parenti. Inaudito


La storia di nonno Mariano arriva anche a Le Iene. Dopo lo sfratto dalla casa in cui ha vissuto per 60 anni, nonno Mariano, 91 anni, si è aggravato e, dalla casa di cura dove era stato accompagnato, è stato portato in ospedale, in codice rosso. L’uomo ora si trova ricoverato e le sue condizioni sono molto preoccupanti: una situazione che si è aggravata anche a causa del forte stress dopo lo sfratto e il trasporto su barella di un novantenne, già molto malato, avvenuto venerdì 14 settembre 2018.  Lo sgombero era previsto già per il 7 settembre. Un aggravamento di Mariano mentre lo spostavano dal letto alla barella ha fatto scattare il rinvio di una settimana fino al 14, quando non c’è stato più tempo per pietà o rinvii. Ma cosa è successo di così ‘grave’ da sfrattare Mariano, un vecchietto di 91 anni, dalla casa di tutta una vita? (Continua a leggere dopo la foto)








Come ricostruisce Le Iene nel servizio andata in onda domenica 30 settembre, tutto è dovuto a una lite familiare quarantennale per l’eredità di una palazzina a Palermo. A volere lo sfratto è stata la nipote di Mariano, Isabella, che con il marito Pino ha comprato all’asta la parte della casa che apparteneva a Mariano, pignorata per debiti dopo le cause perse ogni volta per l’immobile. (Continua a leggere dopo la foto)






Isabella e Pino, ‘nipoti’ di nonno Mariano,  non hanno accettato la proposta arrivata del vecchietto che vorrebbe solo morire nella sua casa: l’uomo, infatti, ha proposto  400 euro come canone di locazione. Come se non bastasse, un ictus dovuto ad uno sbalzo di pressione ha portato via la moglie di Mariano nello scorso maggio. I filmati girati dalle due figlie dell’anziano e dalle telecamere de Le Iene hanno anche dimostrato come l’amministratrice di sostegno assegnata a Mariano fosse impegnata più a rendere possibile lo sfratto che ad occuparsi delle reali necessità dell’anziano. Il nonnino di 91 anni si trova in condizioni di salute così precarie da non poter essere alloggiato in una comune casa di riposo. (Continua a leggere dopo la foto)




 

La polizia – come testimoniato da Le Iene – anche in assetto antisommossa per reprimere ogni possibile rivolta da parte dei concittadini, ha costretto nonno Mariano allo sfratto, portandolo in una residenza per anziani. Qui, senza le cure necessarie, nonno Mariano ha rischiato di morire ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale. Ora sta meglio, ma solo fisicamente…

Leggi anche:

“Continuerai a ballare”. Giorgia, 21 anni. Il suo gesto d’amore infinito

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it