Teresa Calvano morta a 30 anni, aveva raccontato il cancro sulla pagina Facebook “Anime Belle”


Aveva creato una pagina Facebook per raccontare il cancro col sorriso. Si intitolava “Anime belle” e ora l’anima bella di Teresa Calvano è volata via. La giovane, 30 anni appena, di Andria, non ce l’ha fatta: l’osteosarcoma col quale combatteva da tempo ha avuto la meglio. Sulla sua pagina Facebook, che conta migliaia di follower, Teresa ha raccontato i momenti più bui e quelli più felici, come le ultime festività di Natale.

Il 20 dicembre scriveva: “Tac accettabile quindi anche per me sarà un sereno Natale nonostante tutto. Insomma nonostante tutto sono felice… per come si erano messe le cose sono stata fortunata… come dicono i miei dottori… sono un miracolo!”. Teresa aveva trasformato la sua esperienza in una occasione per fare del bene fondando il progetto “(T)urban wave”, cioè la creazione di turbanti colorati da distribuite a tutte le donne ricoverate nei reparti di oncologia e con i soldi raccolti sosteneva l’associazione “Onda d’urto” sulla ricerca per le cause scatenanti dei tumori in città. (Continua a leggere dopo la foto)








Un modo per infondere loro la forza ed il coraggio di andare avanti, di non arrendersi, di lottare per restare aggrappate alla vita.  “Sono pietrificata dal dolore”, si legge oggi fra i commenti apparsi sulla pagina, “per me eri come una sorella”, “sei sempre stata un’amica virtuale preziosa”, “che tu possa essermi d’esempio nell’affrontare la vita”, e molto altro ancora in un affettuoso ricordo, carico di sgomento, da tutti coloro cui Teresa aveva regalato un sorriso e il coraggio di sperare. (Continua a leggere dopo la foto)






Era diventata un punto di riferimento per tutti i malati, ma anche per i tanti giovani andriesi. Aveva migliaia di follower sui social e aveva trasformato la sua malattia in una opportunità: realizzava i turbanti per camuffare le cadute di capelli e con il danaro raccolto sosteneva l’associazione “Onda d’urto” sulla ricerca per le cause scatenanti dei tumori in città. Proprio il 31 dicembre Teresa ha pubblicato il suo ultimo post nel quale dichiarava di essere felice perché poteva ancora salutare il nuovo anno e, per l’occasione, si era truccata per essere ancora più bella, nonostante i segni della malattia. (Continua a leggere dopo la foto)



 


“Non sto benissimo…ma mi sono detta perché non sistemarmi per le feste? Un po’ di trucco ..un look più colorato e il gioco è fatto! Non voglio elencare le cose del passato.. perché spero in un futuro migliore è voglio solo stare più tempo possibile su questa terra ..questa vita l’amo ASSAI. Mi godo stasera la mia famiglia che c’è sempre stata… il mio amore è sono la donna più felice del mondo”, aveva scritto.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it